Nella sua totalità

pioggia d'amore

La mia vita mi costa,
il pagare delle mie scelte,
non sempre volute,
e spesso condizionate,
da ciò che mi circonda.
Vago sulla spiaggia,
sono libero dalle mie scelte,
spogliato dalle mie inibizioni,
mentre la pioggia mi frusta il corpo,
non mi retraggo a cercare un riparo,
voglio vivere la mia verità,
quello per cui sempre ho lottato,
l’unica vera identità,
che sposo senza ingenuità.
Alzo la testa al cielo,
e lascio che la salsedine del mare,
si fonda con quella della mia anima,
che esprime tutto il suo dolore,
davanti alla vastità della natura,
simbolo della vita.
Diamo spesso valore,
a pensieri futili senza domani,
incoraggiando la nostra disperazione,
sostando il nostro interesse,
su di una passione che brucia,
lasciando le sue ceneri al vento,
generatore del nostro tormento.
Adesso sono qui,
oltre il mare che cerco nell’aria,
il sapore perduto,
di un bacio avuto e gustato,
notti d’amore brevi,
dal sapore perduto
nel tratto di vita che mi hai donato.
Guardo l’infinito sperando,
che questo cielo nero,
dia spazio al sole di quest’amore,
celato dalla distanza,
violentato dall’altrui indifferenza,
amato senza confronti.
Amare non è mai comparare,
il presente con il passato,
ma vivere ogni attimo come unico,
perché ciò che non ci appartiene più,
può solo ferirci ma mai ucciderci.
Viviamo questa storia,
senza porci limiti,
espugniamo la rabbia della distanza,
annulliamo la riluttanza,
che ci sfibra e ci spinge,
verso il baratro dell’angoscia,
dove la foschia non ci consente,
di vedere oltre il dovuto,
facendoci temere tutto,
anche il perduto.
Amiamoci senza meta,
ma con un unico sogno,
viverci nel tempo, per tutto il tempo,
che quest’amore vorrà,
nella sua totalità.

© Copyright 2016 Raffaele Spera. All rights reserved.

Annunci

Non sogna di volare

um12

Ti attendo oltre il pensiero,
dove trovo te,
il senso dei miei perché,
per far rifiorire la mia vita,
falciata dalle avversità.
Arrendersi vuol dire flettersi,
non è la mia scelta,
meglio lottare e spezzarsi.
Io penso sempre,
che chi combatte per le sue idee,
è destinato a vivere,
i suoi sentimenti.
Le radici affondano nella terra,
mentre una chioma verde,
copre un fusto di legno,
spoglio d’inverno,
che rinasce in primavera.
Il mio tempo è passato,
ora desidero volare,
oltre il mare, saltando le nuvole,
sospeso dai miei desideri,
lascio andare ogni limite,
il credo del mio se,
che qualcosa vorrà dire a te.
Sarà bella la vita,
se dolcemente la conduciamo a noi,
non aspettiamoci doni,
ma crediamo in quello che vogliamo,
perché non c’è risposta,
per chi vuole amare,
e non sogna di volare.

© Copyright 2016 Raffaele Spera. All rights reserved.

Ormai tutto è perduto

izonm0

Vivo del tempo che trovo,
mentre guardo il tramonto,
della mia esistenza,
sfumare verso,
le prime ombre della sera.
Un uomo può lottare,
per cambiare il corso della sua vita,
senza cambiare il letto,
dei fiumi di parole,
che rincorrono le sue idee,
i suoi obbiettivi,
le sue aspirazioni.
Ogni giorno ha una sua storia,
ogni attimo il suo momento,
ogni vita attimi di sgomento,
ma nessuno può governare,
le scelte dettate dal raziocinio,
boia dei sentimenti,
quando ci si abbandona troppo spesso,
ad inutili pentimenti.
Chi ascende guarda la vetta,
e solo chi scende guarda il passato,
perché ormai tutto è perduto.

© Copyright 2016 Raffaele Spera. All rights reserved.

L’amore ne è il giardiniere

il_fullxfull.249316640

Le carezze senza tempo,
di baci vellutati,
che sinuosi scivolano sulla tua pelle,
per accordarsi al tuo piacere,
nel gemere senza godere.
Raccontano un vissuto,
che viola il perduto,
vivere per donare,
conoscere ed amare,
vivere per scoprire,
nuovi modi per gioire,
nuovi amplessi,
nati dalla fantasia di chi gode,
al veder fremere di piacere,
quando una piuma sfiora,
le vette erette e l’irto pube,
prima di scivolare fra le braccia,
della rosa color tea,
dal sapore di miele fruttato,
per il piacere generato.
Questo è il connubio più desiderato,
in cui ogni anfratto,
si apre senza sforzo,
all’abbraccio che attrae,
alle labbra senza ali,
vittime spontanee,
di un amore senza tempo,
votato al suo maggior piacimento,
dar vita chi riposa,
dar colore a tutto ciò che è rosa,
senza spine e senza stelo,
per gustarne ogni misura,
ed assecondare l’altrui arsura.
Questo è amare con amore,
non c’è malizia, nessuna pigrizia,
si lasciano andare i sensi,
che ad uno ad uno,
esprimono il loro assenso,
nel prato del piacere,
dove l’amore ne è il giardiniere.

© Copyright 2016 Raffaele Spera. All rights reserved.

Nasconde a se la verità

ragazza-finestra

 

Seduta sulla finestra dell’esistenza,
riluttante alla coerenza,
quando un bivio mi appare,
una nuova scelta da fare,
il coraggio di chi esplora,
anima l’avventura,
ma non ha spazio nell’anima mia,
dove tutto è ancorato alla realtà,
osservare ed ascoltare,
aiuta i miei sensi a risvegliarsi,
ammirare il silenzio,
nascondere i suoi rumori,
tra le pieghe dei miei pensieri,
non rapisce il mio interesse,
volto all’attesa di un segno,
che non sarà mai un impegno.
Vivere l’infinito è un sogno,
e giammai sarà mai un bisogno,
perché credere nella profondità,
di uno sguardo rubato,
di un bacio negato,
di un momento non vissuto,
non dona nulla alla realtà,
ma solo nasconde a se … la verità.

© Copyright 2016 Raffaele Spera. All rights reserved.

Perdersi è per ritrovarsi

scala-al-cielo

Lei ci dice ciò che non accettiamo,
che gli errori ci appartengono,
ci interrogano, insegnano,
la vita la subiamo e non la viviamo,
sino a quando non superiamo,
la conoscenza libera dall’indulgenza,
e paghiamo con la reminiscenza,
che capire, spesso, significa soffrire.
Consapevolmente superiamo il dolore,
e ascendiamo all’amore,
il gradino più alto della nostra realtà.
Viviamo soltanto,
nell’attimo in cui realizziamo,
che tutto quello che ci accade,
non sono altre che prove,
che la nostra esistenza scompone,
in tante esperienze,
per farci conoscere,
che nulla è vero di quello che appare,
mai fermarsi all’immagine,
ma violare l’intimità,
per accedere al profondo,
dove si nasconde sempre la verità.
L’esotico attira, il gotico attrae,
ma il sapere passa dal conoscere,
e quindi se vogliamo vivere,
dobbiamo accettare e superare,
che perdersi è per ritrovarsi.

© Copyright 2016 Raffaele Spera. All rights reserved.

Amare è vivere ogni giorno

TizianoBuzziphotographer

 

 

Ti ammiro in silenzio,
mentre guardi il tuo nulla,
ti osservo,
per non turbare i tuoi pensieri,
rapito dalla tua bellezza,
carezzo il ricordo di questa notte,
vissuta con intensità e passionalità,
alla ricerca di ogni anfratto del piacere.
Coperta di un solo velo,
scoperta dei tuoi pudori,
mi offri i tuoi sospiri,
mentre con te vago,
nella mia fantasia,
alla ricerca della luce,
che ci condurrà,
verso l’ascesa all’umiltà.
La vergogna è di chi si nasconde,
chi mitiga i propri orizzonti,
chi nasconde la verità,
dietro fiumi d’inutili parole,
io amo sedere sulla riva del mare,
ad ammirare l’alba che nasce,
dietro le ombre del vissuto,
a illuminare il mio presente,
di vita e amore.
Amo quei momenti,
in cui le mani si sfiorano,
le labbra si cercano,
ed i sensi sposano il profumo,
che traspira dai pori della pelle,
alla ricerca della realtà,
in cui i nostri corpi,
uniti da un abbraccio,
bagnati dalla sabbia umida,
si faranno carezzare,
dalla tiepida luce della vita,
che all’alba distende i suoi raggi,
su due corpi uniti dal piacere,
e fusi dall’amore,
in una sola alba …
quella della vita.
Tu sei quella,
che mi carezzerà ogni mattina,
con le sue labbra,
svegliando me,
dal torpore notturno
per regalarci nuove emozioni.
Amare è vivere ogni giorno.

© Copyright 2016 Raffaele Spera. All rights reserved.

 

Il sentimento dell’eternità

profilo

Vivere i propri pensieri,
è il desiderio di tutti,
godere degli attimi di vita,
la speranza di tanti,
ma la verità,
è quella che palpiamo,
ogni volta che porgiamo una mano,
alla vita, all’amata,
a chi ricambia il bene,
a chi non ci lesina affetto,
a chi distribuisce il suo intelletto,
senza spalmarlo sul proprio ego,
perché amare non è un dare per avere,
ma solo accettare che il tutto,
svolga i suoi passi,
incurante di ogni avversità.
Chi ama con lealtà,
non si rifugia nella povertà,
dei sentimenti, delle bugie,
della falsità del proprio io,
vive il tramonto come un’alba,
ambedue colorano il cielo,
ambedue colorano la tavolozza della vita,
ambedue si susseguono e si rincorrono,
nessuno è la fine e niuno l’inizio,
l’amore quando nasce,
vive e cresce,
e non muore mai.
Colora la nostra vita,
come un pittore pazzo,
non sceglie i colori,
li crea,
non conosce l’assenso,
lo conquista,
non pensa ma agisce,
non mostra ma dimostra,
perché nulla rinasce,
se mai muore,
quando è un sincero amore.
Lui non conosce il tempo,
lo spazio, ne altra unità di misura,
lui vive dei ricordi passati,
degli attimi vissuti,
dei momenti perduti,
a chiedersi perché amare,
è dare il meglio di se,
in ogni angolo della strada,
che non ha una meta, un fine,
quando quel tratto,
si sposa del vivere insieme,
il sentimento dell’eternità.

© Copyright 2016 Raffaele Spera. All rights reserved.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: