Le note melodiose di un sax

Mi adagio in un angolo

ti aspetto per osservarti

quando ti lasci carezzare

dai miei pensieri,

sono tanti, inattesi, persistenti,

il tempo di scivolare fra le pieghe del tuo viso,

lungo i viali del sorriso,

superare arcigne vette

adagiarsi in pianura

fluire verso venere

e accedere al paradiso della vita.

Attimi incerti questa notte

dimorano sulle ali del vento,

ascolto il passo delle tenebre

il tintinnio dei tuoi pensieri,

la voce del mare,

mi perdo in un infinito mistero

seguendo il battito del tuo cuore

e le note melodiose di un sax.

Sei lì, all’angolo del viale,

racconti la tua storia tra la folla assente,

mentre io, dipingo le pareti con quel suono.

Stravolgo la luna

filmo la musica dei miei anni

e coloro come sempre le tenebre.

Una notte anonima è diventata magica.

© Copyright 2019 Raffaele Spera. Annamaria Pollina. All rights reserved.

Annunci

Oltre i limiti del mio tempo

Voglio volare lassù,

alla ricerca della mia visione della vita,

dove si perdono i miei pensieri,

inutili creature lasciate senza una realtà

alla prese con la loro verità.

Io alzo gli occhi e guardo

non ho timore di ferirmi,

io non sono un fiore, non posso appassirmi,

voglio volare oltre le note stanche,

cavalcare i ricordi

far mio ogni istante che la vita mi dona.

Pago il prezzo dovuto ma non muto,

io so chi sono e non saprò

mai nulla di ciò che non vivrò,

ecco perché ostinatamente combatto

la viltà e l’oltraggio

di chi offende i miei pensieri

per catturare la parte più bella di me.

Io appartengo al mio pensiero

che ha scelto di volare oltre i limiti del mio tempo.

© Copyright 2019 Raffaele Spera. All rights reserved.

Ogni mia azione

Seduto sulla riva

attendo l’abbraccio della marea,

l’attesa mi fa gridare alla resa,

la vita ha rubato il mio tempo

in cambio di illusioni e tormento.

Ho sempre cercato uno sguardo profondo,

una luce, in un pozzo senza fondo,

una storia senza tempo,

una vita mai posseduta.

Amo rendere reale

tutto ciò che impossibile mi appare,

la resa appartiene ai vigliacchi, ai perdenti, agli iracondi

a coloro che non vivono di sentimenti.

Io non sono nato per essere abbandonato,

in balia della tormenta

di una gelosia inopportuna,

voglio cavalcare chi non mi accetta,

chi disattende le mie speranze,

abbandonandomi alla solitudine,

come reazione senza ragione

per aver difeso il suo sorriso.

Il tempo, darà ragione

di ogni mia azione.

Copyright 2019 RaffaeleSpera. All Right reserved

Oltre la nostra realtà

Giocavo con granelli di sabbia

quando un colpo di vento, me li ha rubati,

sono stato incapace di raccoglierli tutti

ma senza saperlo ho superato la mia realtà,

e sono approdato oltre la verità,

dove nulla è materia e tutto è energia,

dove la forma è pura fantasia

e la notte si è arresa alla luce.

La serenità è assoluta,

ogni confine è abolito

ogni visione è reale,

perché sei libero d’immaginare

e tutto è amore.

La vita è un sogno finito

mentre l’infinito

è la meta ambita

che vige oltre la nostra realtà.

© Copyright 2019 Raffaele Spera. Allrightsreserved.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: