Il giorno in cui spirerà

 

A te vita che cerchi di piegarmi
con avversità insistenti,
che continui a stravisare
agli occhi di chi appare,
combatti una guerra persa,
non ho un Ego smisurato,
né un Io sproporzionato,
solo un Se innocente,
forte di un sentimento
dichiarato perdente
che non si arrenderà
se non il giorno in cui spirerà.

© Copyright 2018 Raffaele Spera. All rights reserved.

Annunci
Published in: on 17 novembre 2018 at 15:06  Lascia un commento  
Tags: , , , , , , , ,

in questa farsa della verità

Cerco disperatamente,

un oasi di serenità,

pura utopia nella mia realtà.

Io non carezzo illusioni,

lotto contro le mie avversità,

in onore della lealtà.

Una battaglia persa,

che la coerenza m’impone,

per raggiungere la libertà.

Io vegeto non vivo,

non amo il mio presente,

giudico ciò che è lascivo,

nego ogni trascorso,

senza alcuna forma di ricorso.

Io sono l’essere,

 che ha il peggior dono,

la sensibilità d’animo,

frusta della mia purezza,

che nega con fermezza,

ogni falsità,

che vive e vegeta,

 in questa farsa della verità.

 

© Copyright 2017 Raffaele Spera. All rights reserved.

 

La tua paura di osare per amare

 

bianco-e-nero

 

Vorrei ancora credere,

che questa sia la vita,

una scoperta mai realizzata,

nella sua totalità,

perché troppo spesso,

combattuta dalle avversità.

Oggi ancora non credo,

a quel filo immaginario,

che mi tiene sospeso,

tra due mondi in cui non vivo.

Le illusioni che incontro lungo il percorso,

le rifuggo perché ho scelto,

l’amara verità della realtà.

Accettare è difficile,

vivere ancor più,

quando devo realizzare,

 che non ci sei tu.

Hai fatto le tue scelte,

senza valutare il mio dolore,

hai scelto di vivere la tua vita,

lasciandomi morire,

abbracciato all’esistenza,

l’ultimo attimo prima di accettare,

che vivere senza amare,

è la morte dei sentimenti,

la follia dei pentimenti,

la tristezza assoluta,

dove nulla potrà annullare,

le altrui scelte,

dove chi paga …

 è chi subisce senza un perché,

 la tua paura di osare per amare.

© Copyright 2016 Raffaele Spera. All rights reserved

 

Il riconoscere il proprio Se

527354297

Pagine di vita da scrivere,

sono attimi da vivere,

la semplicità madre della realtà,

saprà scegliere,

la giusta strada verso la serenità.

Utopistico esistere,

succubi del proprio ego,

vittime del nostro io,

siamo essere superiori,

alla loro volontà,

dimostriamolo a noi stessi,

ribaltando la realtà.

Ci vuole coraggio per vivere,

le proprie pulsioni,

mentre è semplice lasciarci andare,

in balia delle contrarietà,

che s’incrociano sul nostro cammino.

Il tutto sembra facile a parole,

anche se è difficile approdare,

in un porto a mare aperto,

quando le forze della natura,

remano contro,

in modo avverso.

Ricordiamoci …

chi pilota la nostra vita,

è la forza che è in noi,

il destino è dei vigliacchi,

la paura degli sciocchi,

la realtà è sinonimo di avversità.

Tiriamo le somme,

delle nostre aspirazioni,

senza nascondere,

 le nostre apprensioni.

La vita si vive nella sua totalità,

senza risparmiarci,

senza nasconderci,

dietro le nostre lacrime,

dietro l’indecisione,

facendo nostra,

 ad ogni occasione,

la scusa del momento,

per paura del nuovo avvenimento.

La vita si vive una sola volta,

la seconda è l’illusione dell’ignorante,

che ancora crede,

che rinascere sia resuscitare,

mentre è solo,

il riconoscere il proprio Se.

© Copyright 2016 Raffaele Spera. All rights reserved.

Non sogna di volare

um12

Ti attendo oltre il pensiero,
dove trovo te,
il senso dei miei perché,
per far rifiorire la mia vita,
falciata dalle avversità.
Arrendersi vuol dire flettersi,
non è la mia scelta,
meglio lottare e spezzarsi.
Io penso sempre,
che chi combatte per le sue idee,
è destinato a vivere,
i suoi sentimenti.
Le radici affondano nella terra,
mentre una chioma verde,
copre un fusto di legno,
spoglio d’inverno,
che rinasce in primavera.
Il mio tempo è passato,
ora desidero volare,
oltre il mare, saltando le nuvole,
sospeso dai miei desideri,
lascio andare ogni limite,
il credo del mio se,
che qualcosa vorrà dire a te.
Sarà bella la vita,
se dolcemente la conduciamo a noi,
non aspettiamoci doni,
ma crediamo in quello che vogliamo,
perché non c’è risposta,
per chi vuole amare,
e non sogna di volare.

© Copyright 2016 Raffaele Spera. All rights reserved.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: