Il respiro in un bacio

Hai mai provato a carezzare le nuvole

o valicare i tuoi pensieri

superare la tua ombra,

puoi nascondere il dolore

velare un sorriso

ma non tacere all’amore.

Il tempo ci si illude d’ingannarlo

ma la vita non si può che viverla.

Arrendersi non significa

accettare la sconfitta

ma scegliere la trama da dare

a una storia senza finale.

Io voglio mi appartiene,

il difficile è esprimere

quello che nessuno vuole sentire.

Amare è un intreccio di sospiri,

di mani e corpi,

baci e abbracci … dolci, suadenti,

amare è condividere

il respiro in un bacio.

 

© Copyright 2018 Raffaele Spera. All rights reserved

Annunci

Il piacere di viverti

tumblr_oa3xvzz0Z61v8hcteo1_500

Continuiamo a crederci,

anche senza esserci.

Immagina un cielo stellato,

che la sera la natura muta,

ha imperlato di luci,

al mattino,

le stelle non si vedono ne scompaiono,

 sono sempre lassu.

Questo è l’amore,

credere in qualcosa,

che non ti è dato di vedere,

ma di sentire,

quando abbandonata,

alle carezze delle sue labbra,

che sfiorano la tua pelle,

rubandone il profumo,

per poi far suo il sapore,

giaci in un estasi di piacere.

Lascia che la mia mano,

sia la guida alla scoperta,

di una parte di me,

temuta e mai gustata,

per fobie passate,

vittime di un’insana definizione,

che ti rende schiava della sola azione,

dedita alla procreazione.

L’amore cammina in buona compagnia,

del piacere  di conoscere,

le strade più dolci,

in cui carezzare non è un dovere,

solo vivere con amore,

il sentimento che non muore,

dietro all’enfasi di un’ora di passione,

oltre la scoperta di una parte di se stessi,

inibita dalla coscienza.

Ama chi si lascia guidare,

ama chi lascia che a dirigere,

siano i sentimenti,

privi dei vari pentimenti.

Lascia che sia l’amore,

a guidare la tua vita,

a renderla infinita,

perché non pone privazioni,

 a ciò che può donarti,

il piacere di viverti.

© Copyright 2016 Raffaele Spera. All rights reserved.

Ti amo sino ai limiti del tempo

13885716

 

Nulla accade,

se uno dei due non vuole,

il desiderio di amare,

nasce dal piacere di donare,

all’altrui un attimo di serenità,

una parentesi fuori dal tempo,

dove spogli della realtà,

ci si dona all’altrui voluttà,

per il piacere di condividere,

un sentimento che nessuno potrà,

mai far suo a metà.

Lascia sulla riva del passato,

le spoglie grigie della tua esistenza,

mentre ti lasci carezzare,

dalle mie mani,

che come il mare scivolano,

fra le tue pieghe,

che solo adesso,

respirano la verità ….

quella di vivere l’amore,

 senza alcuna proibizione,

senza alcuna costrizione,

perché questo sentimento,

non conosce il pentimento.

Sei distesa libera dall’attesa,

sulla riva che divide,

la fantasia dalla realtà,

socchiudi gli occhi ed attendi,

che le labbra mia,

sfiorino la pelle tua.

mentre io, come l’acqua del mare,

 scivolo lentamente su di te,

coprendoti di dolci carezze,

che generano generose sensazioni,

non futili perversioni,

che spariranno dopo l’amplesso,

e di loro ci sarà solo un vago ricordo,

perché chi vive alla ricerca del piacere,

non può conoscere e capire,

il dolcissimo significato,

 della parola amare.

Vivere senza conoscere rende felice,

chi fa del sesso la sua ragione,

ma distrugge chi fa dell’amore,

il suo essere.

Io sono il tuo amare,

che vuole scivolare,

 in ogni tuo angolo proibito,

dove mai si esprime la parola … ho finito.

Tu non sei un oggetto,

ma il senso puro dell’amore,

che voglio vivere,

attimo dopo attimo,

senza correre …

amare non è una gara verso il piacere,

ma una comunione di corpi,

dove le membra si fondono,

gemendo, sospirando e sussurrandoci …

ti amo sino ai limiti del tempo.

© Copyright 2016 Raffaele Spera. All rights reserved.

Quel fiore … tu!

Quando un sogno, diventa reale,

è giunto il momento di verificare,

cosa racconta la tua vita,

e cosa desidera la tua anima.

Un cielo può sembrare infinito,

una stella, un punto lontano indefinito,

cui noi diamo un nome, un significato,

 per dare, una risposta ai nostri perché.

L’errore è questo, cercare di dare

una risposta a tutto e non godere l’istante.

Spesso la vita è una pausa nella realtà,

o forse è solo un attimo,

della tanto desiderata serenità,

e chi è agonizzante sulla sponda dell’illusione,

spesso non riconosce, che quello attimo

non è ne un sogno, ne un intenzione,

ma una favola reale, dove ogni cosa,

non è che l’estasi desiderata.

Il colore dei tuoi occhi,

incorniciano il significato delle tue parole,

che sono luce di vita, per la mia anima.

A volte le parole hanno un senso,

per altri … un doppio senso, ma per me

hanno un significato particolare,

cui non a tutti è dato leggere e capire,

che oltre le parole c’è un mondo,

fatto di luce e suoni.

Vorrei conoscere questo mondo,

senza darmi risposte che mi analizzerebbero

la realtà, portandoti via per metà.

Io non desidero cogliere quel fiore, ma carezzarlo

io non desidero arrecare alcun dolore,

ma solo vivere attimi, di puro amore

insieme a chi mi ha illuminato

la mia anima di vita, ma solo se … lei lo vorrà.

A chi mi ha regalato il colore

della sensualità, insito nel suo

 dolcissimo sorriso, in cui amerei

 perdermi per un attimo,

 a frugare gli umori dell’amore.

La mie mani, saranno le mie labbra,

e quel fiore … tu!

 © Copyright 2012 Raffaele Spera. All rights reserved.

Published in: on 29 agosto 2012 at 08:03  Comments (5)  
Tags: , , , , , , , , ,
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: