Il tempo è nemico delle assenze

Ti sarò vicino

ogni volta che ti allontanerai da me,

sarò tuo

ogni volta che mi dirai … ti Amo,

ti abbraccerò

il giorno in cui il tuo Se mi dirà di te,

piangerò con te

quando conosceremo la fine di quest’amore.

Oggi che abbiamo tempo,

per amarci e viverci

non lasciamolo scorrere via,

perché il tempo è nemico delle assenze.

Copyright 2018 Raffaele Spera All Rights reserved

Annunci
Published in: on 1 ottobre 2018 at 11:32  Comments (1)  
Tags: , , , , , , , , ,

Segna l’inizio della rinascita

img_6974

 

Vorrei crescere nei tuoi pensieri,

per rubare le tue emozioni,

volgo il mio sguardo al cielo,

ogni notte in cui ti cerco,

nel vuoto della mia anima,

non voglio vivere di ricordi,

non voglio arrendermi alla realtà,

se voglio … posso cambiare,

ad ogni risveglio,

ed adesso voglio vivere ed amare.

Passeggio sulla riva del mare,

mentre i gabbiani volano lontano,

il sole s’immerge in quest’azzurro,

mentre la luna sorge,

e ne carezza il manto.

Io non so dove sei,

ma so che ci sei,

e questo mi sprona,

 a cercare il punto d’incontro,

dove le labbra mie,

carezzano le tue,

 mentre le mie mani,

scivolano sui tuoi capelli,

 per poi cadere sul tuo viso,

e raccogliere il tuo sorriso,

fra le mie labbra,

 Carezzandoti in ogni dove,

gusto il profumo di te,

e conservo il sapore dei tuoi perché.

Basta vagare nel passato,

la vita è davanti a me,

devo solo farla mia,

basta pensare di ragionare,

ora è il momento di vivere,

troppo il tempo lasciato andare,

troppe bugie,

 hanno lastricato la mia vita,

la verità da me agognata,

sia sovrana della mia realtà,

la vita non è la pagina d un libro,

ma una storia senza tempo,

dove la parola fine,

segna l’inizio della rinascita.

© Copyright 2016 Raffaele Spera. All rights reserved.

 

Io, non dovrò mendicare più … amore.

Chagall Cemetary gates

La fine della vita, è l’inizio della serenità,

mentre cerchiamo, inutilmente,

di non accettare questa verità.

Lontano, dalla nostra inutile esistenza,

devoluta, alla sofferenza,

crediamo, che il credo del vivere,

sia importante,  per qualcosa,  per qualcuno,

ma chi … se il nulla ti avvolge,

e il silenzio, che hai sempre amato, ti angoscia,

perché devo illudermi, che oltre quella porta,

ci sia un mondo nuovo, fatto di luce,

quando è la verità da accettare,

che oltre, c’è il buio totale,

c’è il grande silenzio,

 arcano, reale, vero, e con esso,

quello che da tempo agogno,

la mia assoluta tranquillità,

la fine di ogni sofferenza

e  nessuno vuole accettare,

con dignità, questa assoluta verità.

Io non ho paura del dopo,

dove, non patirò il dolore,

dove, non sarò schiavo dell’orgoglio,

dove, ogni cosa e ogni misura,

non avranno più alcuna valore.

La pace, la calma, la serenità,

saranno assoluti,

io non dovrò mendicare più … amore.

© Copyright 2012 Raffaele Spera. All rights reserved.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: