Lasciami andare

Ti ho stretto le mani e chiesto perdono,

nessuna colpa era stata commessa

solo accuse date con fermezza,

mi sono scusato per un danno arrecato,

niente era stato fatto e voluto

ma tutto era stato affermato.

L’innocenza è stata scherno comune,

un colibrì senza fiori muore

così senza fiducia l’amore,

tu mi hai stritolato l’anima

 e senza parlare

 mi hai detto …

se tu vivi per me

lasciami andare.

Ho chiuso il mio amore nei ricordi del cassetto

per dimostrarti il mio rispetto.

© Copyright 2018 Raffaele Spera. All rights reserved.

Annunci

Il verbo amare

Ti guardo mentre mi osservi,

ti ammiro ad ogni respiro,

immagino di gustare,

il nettare proibito,

e nel mentre giaccio,

aspettando un tuo turbamento.

Io non ti conosco,

ma mi pregio di scoprirti,

mentre anche tu mi guardi,

giocando con i miei occhi,

cui sfuggi,

quando alzo lo sguardo.

Una corte lodevole,

vera, per nulla ingannevole,

pregna di semplicità,

Se vuoi conoscermi,

lasciami avvicinare,

insieme se vuoi,

coniughiamo il verbo amare.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: