La tua esistenza

 

 

Eccomi a te

immagine diafana di una pausa del tempo,

ascoltami

non mi è facile dirti quello che ho dentro.

Un rio scorrendo diventa un fiume

e nel percorso potrebbe essere una cascata,

oppure un lago ma di certo sarà un fiume

che terminerà nel mare.

Tante persone si specchieranno,

altre si bagneranno,

in molti si disseteranno,

ma pochi capiranno

che quel solco chiamato letto

è il percorso della vita.

Ama ogni attimo della tua esistenza

perché se ti è dato di vivere

è un dono della natura,

madre assoluta della nostra vita

e bruciarlo con pensieri negativi

rende inutile un dono così prezioso.

Ama te stessa prima della tua vita,

perché se ella esiste lo deve a te,

come tu devi alla vita la tua esistenza.

© Copyright 2018 Raffaele Spera. All rights reserved.

Annunci

Senza una verità

 

 

Ho immortalato dentro di me

l’unica cosa che conosco di te,

un nome come tante

ma nei miei ricordi

ci sono le tue labbra

sfiorate e non baciate.

La tua lingua non mia

non ci ha diviso,

complice il caso,

abbiamo condiviso

una pausa di vita.

Un giorno ti rivedrò,

spesso mi chiedo

anche se con dolore

rispondo non so.

Ho sbagliato a frenare

la mia audacia,

sopita davanti a tanta semplicità

mi rammarico

per averti lasciato andare lontano,

senza una verità

 

© Copyright 2018 Raffaele Spera. All rights reserved.

All’insegna del dolore interiore

amore-profondo

Un estate vola via,

e con essa la vita mia,

portando con se,

 qualcosa di me.

Un attimo del tempo,

 una pausa della vita,

il mistero più grande,

di questa realtà infinita.

Cerchiamo risposte,

ai nostri errori,

ma non  poniamo limiti,

ai nostri dolori,

ogni volta che affrontiamo la conoscenza,

schiava della reminiscenza.

Vorrei vivere per amare e gioire,

senza correre fra gli anfratti della falsità,

dove in nome dell’estremo,

tutto ci appare sereno.

Confondiamo il sesso con il piacere,

i sentimenti con gli avvenimenti,

senza gioire della scoperta,

di una nuova storia,

dove la vera gloria,

non è il vivere l’amore senza rigore,

senza progetti e mete,

che ne inficiano il potere,

ma di far rinascere ciò che non muore,

quando una storia si chiude,

all’insegna del  dolore interiore.

© Copyright 2016 Raffaele Spera. All rights reserved.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: