Il giorno in cui spirerà

 

A te vita che cerchi di piegarmi
con avversità insistenti,
che continui a stravisare
agli occhi di chi appare,
combatti una guerra persa,
non ho un Ego smisurato,
né un Io sproporzionato,
solo un Se innocente,
forte di un sentimento
dichiarato perdente
che non si arrenderà
se non il giorno in cui spirerà.

© Copyright 2018 Raffaele Spera. All rights reserved.

Annunci
Published in: on 17 novembre 2018 at 15:06  Lascia un commento  
Tags: , , , , , , , ,

Il tempo è nemico delle assenze

Ti sarò vicino

ogni volta che ti allontanerai da me,

sarò tuo

ogni volta che mi dirai … ti Amo,

ti abbraccerò

il giorno in cui il tuo Se mi dirà di te,

piangerò con te

quando conosceremo la fine di quest’amore.

Oggi che abbiamo tempo,

per amarci e viverci

non lasciamolo scorrere via,

perché il tempo è nemico delle assenze.

Copyright 2018 Raffaele Spera All Rights reserved

Published in: on 1 ottobre 2018 at 11:32  Comments (1)  
Tags: , , , , , , , , ,

Il rinascere dopo un lungo penare

Oggi guardo il mondo in modo diverso

ma ho solo cambiato il verso,

le fratture vissute come esperienza,

la visione distorta della mia realtà

mi hanno condotto a nuove verità.

Se riconosco me stesso,

se parlo dell’Ego, dell’Io e del Se

è solo perché ho rivisto la mia vita.

Nessuna analisi, siamo reali

il dolore appartiene agli umani,

la fantasia è dei sognatori

navigatori senza timone

su rotte sconosciute

chiamate avventure.

Io non sono tra questi,

o meglio non lo sono più,

ho lasciato la mia nave

sono uscito dal mare

dove la vita è iniziata

e dove ogni cosa è finita.

Vagare senza mete non è per me,

oggi riconosco di avere,

qualcosa che appartiene a me

una storia tra due persone

vissuta con ragione

ma senza tensione.

I contrasti sono la parte nodosa

dell’albero della vita

ma non sono un danno

hanno un loro senso,

come la nostra vita

che va alla deriva

 quando ci abbandoniamo

allo sconforto, alla desolazione,

rifiutando ogni emozione.

Viviamo di quello che diamo

anche se non ci viene riconosciuto,

spesso sembra che qualcosa

 si accanisce contro di noi … non è così.

Abbiamo l’abitudine di dare risposte,

anche quando non ci sono domande,

impariamo a non chiedere

ma a godere di ciò che abbiamo

forse avremo modo di capire

che l’attimo più bello

è il rinascere dopo un lungo penare.

© Copyright 2018 Raffaele Spera. All rights reserved.

Abbiamo una sola possibilità per conoscere la felicità

Cammino sfiorando le nuvole

con i miei pensieri,

volo oltre il mio Io

alla ricerca profonda di me.

Tappa dopo tappa m’interrogo

su quanto ho già vissuto

raccolgo quello che resta del mio Se,

ancora pulsa e vibra

ancora si emoziona ad ogni visione,

lui non si pone domande

vive l’istante,

terso, ombrato, incupito,

non importa, lui vive della vita.

Meglio non porsi domande,

giusto è credere in ideali,

senza la ricerca di conferma.

Apriamo la nostra anima,

scopriamo cosa pulsa oltre il nostro cuore

non confondiamo l’amore con il piacere,

la vita è un essenza che si dimentica con l’assenza,

viviamo di quello che incontriamo,

oltre ogni montagna c’è un mondo

oltre il mare una nuova terra

ma la nostra vita resta una sola

valida per un tempo

oltre non ci saranno che i nostri ricordi

vissuti da chi ci ha amato e capiti.

Restami accanto e non temere

il difficile è quotidiano,

il godere è effimero,

l’ardore dura una manciata di secondi,

tutto quello che si prova si rinnova.

Vivilo ogni volta come la prima

e capirai il senso di un inutile domanda

non cercare certezze

unica è sola è sempre la stessa.

Abbiamo una sola possibilità per conoscere la felicità.

 

© Copyright 2018 Raffaele Spera. All rights reserved.

Che appartiene a Te

Immagini sfuocate,

lascive volano davanti,

al mio sguardo …

vanno oltre i miei sospiri.

Vivere è bello,

ma dirlo e provarlo,

è l’illusione del mio Ego.

Rinnovo ad ogni risveglio,

il mio meglio,

per trasferire questa mia realtà,

in un mondo senza età.

La vita si conduce,

in pianura, colline, monti,

in attesa della discesa.

Il principio di ogni essere,

 è godere di se stesso,

vivere con il proprio Io,

armonizzare ogni sentimento,

insieme al suo piacimento,

e quello del Se,

la parte più intima,

 che appartiene a Te.

© Copyright 2017 Raffaele Spera. All rights reserved

Sei presente nella mia oscurità

 

 

 

Vivevo del tuo respiro,

e senza tuoi baci,

la mia vita è finita.

Ecco il mio dramma,

cosa ne sarà di te,

oggi che non sei più con me.

Ieri parlavo d’amore,

oggi rincorro i pensieri,

cavalco la tua assenza,

non con assoluta indifferenza,

vorrei stringerti ma non sei più mia,

appartieni a te,

unica verità del tuo Se.

Questo è l’amore che vuoi per me,

mi chiedi se io sono sereno,

ma tu eri l’autrice del mio sorriso,

quando mi rubavi il viso,

dopo un abbraccio dolce e reale,

dove le mie mani scivolavano,

 lungo la tua vita,

per confondersi nel tuo piacere,

mentre tu accarezzavi il mio potere.

Ti vorrei ma non ci sei e mai ci sarai,

tu non saprai mai più,

che essere donna è la verità,

che un uomo senza età,

ti ha regalato per un tratto della tua vita.

Tu non sei una rondine,

 che torna ad ogni primavera,

ora vivi nella tua identità,

ma sei presente nella mia oscurità.

 

© Copyright 2017 Raffaele Spera. All rights reserved.

Un senso ad ogni perché

timori-e-ombre-d-i

Ogni spazio ha il suo tempo,

ogni momento il suo tormento,

ogni vita il suo cerchio,

mentre d’eterno c’è solo il nulla.

Il mistero dei tanti del passato,

che ognuno ha cercato,

e nel suo intimo mai trovato.

Lasciamoci vivere senza chiedere,

senza cercare di sapere,

il perché delle nostre scelte.

Esse stupide o sbagliate,

sono ormai parte,

di noi, dei nostri vissuti.

Il tempo ha una sua definizione,

che piaccia o meno è perfezione.

Lasciamo che i nostri pensieri,

volino via da noi,

siano loro a cercare,

 quello che vogliono sapere …

nulla aggiungerà alla nostra sofferenza.

Si vive dando un senso,

all’esistenza senza penitenza,

alla passione senza condivisione,

all’amore con il dolore,

alla vita che ci lascia,

alla consapevolezza che nasce in noi,

ogni volta che evitiamo,

di porci domande.

Il nostro ego ed il nostro io,

 combattono il nostro se,

al solo scopo di dare,

 un senso ad ogni perché.

© Copyright 2016 Raffaele Spera. All rights reserved.

Il riconoscere il proprio Se

527354297

Pagine di vita da scrivere,

sono attimi da vivere,

la semplicità madre della realtà,

saprà scegliere,

la giusta strada verso la serenità.

Utopistico esistere,

succubi del proprio ego,

vittime del nostro io,

siamo essere superiori,

alla loro volontà,

dimostriamolo a noi stessi,

ribaltando la realtà.

Ci vuole coraggio per vivere,

le proprie pulsioni,

mentre è semplice lasciarci andare,

in balia delle contrarietà,

che s’incrociano sul nostro cammino.

Il tutto sembra facile a parole,

anche se è difficile approdare,

in un porto a mare aperto,

quando le forze della natura,

remano contro,

in modo avverso.

Ricordiamoci …

chi pilota la nostra vita,

è la forza che è in noi,

il destino è dei vigliacchi,

la paura degli sciocchi,

la realtà è sinonimo di avversità.

Tiriamo le somme,

delle nostre aspirazioni,

senza nascondere,

 le nostre apprensioni.

La vita si vive nella sua totalità,

senza risparmiarci,

senza nasconderci,

dietro le nostre lacrime,

dietro l’indecisione,

facendo nostra,

 ad ogni occasione,

la scusa del momento,

per paura del nuovo avvenimento.

La vita si vive una sola volta,

la seconda è l’illusione dell’ignorante,

che ancora crede,

che rinascere sia resuscitare,

mentre è solo,

il riconoscere il proprio Se.

© Copyright 2016 Raffaele Spera. All rights reserved.

Per combattere la propria identità

1165151462-SHORTBus2_capuano

I fogli di un libro,

si sfogliano lentamente,

e come i pensieri lasciano,

la nostra mente,

quando a guidarli,

non sono gli istinti,

ma le riflessioni,

di chi ha vissuto e perduto,

una parte di se,

lasciata sulla scia della vita.

Guardo le nuvole,

quando mutano in balia del vento,

le osservo e mi accorgo,

che siamo tutti figli  del cambiamento.

La natura ci concepisce,

quando ancor seme di germogli,

riposiamo in terra feconda,

in attesa dell’onda,

 che ci spingerà verso la luce.

La famiglia ci nutre e  cresce,

la vita ci accoglie,

il dolore ci scioglie,

la cultura ci ammonisce,

la realtà ci forgia.

Siamo figli della natura,

madre di ogni era,

dove la poesia vera,

racconta i sogni,

 le illusioni, le aspirazioni,

di chi crede che tutto,

 sia in suo possesso,

ma se credi in te,

puoi vincere anche il tuo Se.

Temi le concezioni,

ataviche e senza fondamento,

di chi narra di una nuova era,

dove gli interpreti,

sono volti noti,

mentre altro non sono,

che meschine giustificazioni,

per trascinarci nell’oblio delle allusioni,

dove le incertezze,

 sono vette definibili,

ed i concetti veri,

hanno un solo fondamento,

ci siamo plasmati ed adattati,

alla vita ed ai suoi mutamenti,

solo dopo aver accettato,

che si vive un giorno della vita,

ogni qual volta,

voliamo lontano dall’infinito,

dove sfumano i pensieri,

gli ardori ed i misteri,

di chi inganna la realtà,

per combattere la propria identità.

© Copyright 2016 Raffaele Spera. All rights reserved

Non sogna di volare

um12

Ti attendo oltre il pensiero,
dove trovo te,
il senso dei miei perché,
per far rifiorire la mia vita,
falciata dalle avversità.
Arrendersi vuol dire flettersi,
non è la mia scelta,
meglio lottare e spezzarsi.
Io penso sempre,
che chi combatte per le sue idee,
è destinato a vivere,
i suoi sentimenti.
Le radici affondano nella terra,
mentre una chioma verde,
copre un fusto di legno,
spoglio d’inverno,
che rinasce in primavera.
Il mio tempo è passato,
ora desidero volare,
oltre il mare, saltando le nuvole,
sospeso dai miei desideri,
lascio andare ogni limite,
il credo del mio se,
che qualcosa vorrà dire a te.
Sarà bella la vita,
se dolcemente la conduciamo a noi,
non aspettiamoci doni,
ma crediamo in quello che vogliamo,
perché non c’è risposta,
per chi vuole amare,
e non sogna di volare.

© Copyright 2016 Raffaele Spera. All rights reserved.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: