Il nocchiere del tempo.

 

Attendo ogni attimo

di ogni tormento,

ne vivo l’emozione e la passione,

sono indivisibili ma indispensabili.

Ditemi come immaginare

un cielo senza stelle,

un mare senza vita

un alba ed un tramonto senza sole,

è come parlare d’amore

senza anime perdute.

Ogni corolla nasconde un profumo,

ogni fiore ha un suo colore,

ma unico è l’amore.

Io traghetto sentimenti

fra le anime dei naviganti

in questo mare di vita vissuta.

Ecco perché mi hanno definito …

il nocchiere del tempo.

Copyright 2018 RaffaeleSpera.

All Right reserved

Annunci

Tra gli anfratti del volere

36593287

Un velo di tristezza,

scivola sulla mia pelle,

pensieri vivi, veri,

 che tocco e sfioro,

con lo sguardo della mia anima.

Amare è un giorno impossibile,

mentre vivere è resistere,

al tempo che corre,

alla conoscenza che avanza,

ai ricordi vissuti …

mentre per crescere bisogna osare.

Via l’alba ed il tramonto,

sono i confini del mondo,

bandire l’incoerenza,

punire l’indulgenza,

verso chi non ha saputo capire.

Ogni giorno nasce una vita,

ogni attimo un amore,

se nel prato coltivato,

sorgerà il fiore che ho amato,

saprò di aver compiuto,

il più bello degli atti dovuti.

Coglierne la bellezza,

inspirarne il profumo,

gustarne il sapore,

ammirarne l’amore,

che si erge fra i tanti fili d’erba,

per dire a chi cerca la vita,

che le porte,

 sono ad un passo delle sue dita.

Lascia che scivolino,

con la leggerezza di una farfalla,

a carezzare il proibito,

accesso consentito,

solo a chi ha capito,

che la vita ha il senso,

che noi gli diamo,

il valore che noi paghiamo,

prima di penetrare,

non per la conoscenza del piacere,

ma per la conoscenza del dovere,

tra gli anfratti del volere.

© Copyright 2016 Raffaele Spera. All rights reserved.

Ormai tutto è perduto

izonm0

Vivo del tempo che trovo,
mentre guardo il tramonto,
della mia esistenza,
sfumare verso,
le prime ombre della sera.
Un uomo può lottare,
per cambiare il corso della sua vita,
senza cambiare il letto,
dei fiumi di parole,
che rincorrono le sue idee,
i suoi obbiettivi,
le sue aspirazioni.
Ogni giorno ha una sua storia,
ogni attimo il suo momento,
ogni vita attimi di sgomento,
ma nessuno può governare,
le scelte dettate dal raziocinio,
boia dei sentimenti,
quando ci si abbandona troppo spesso,
ad inutili pentimenti.
Chi ascende guarda la vetta,
e solo chi scende guarda il passato,
perché ormai tutto è perduto.

© Copyright 2016 Raffaele Spera. All rights reserved.

Il sentimento dell’eternità

profilo

Vivere i propri pensieri,
è il desiderio di tutti,
godere degli attimi di vita,
la speranza di tanti,
ma la verità,
è quella che palpiamo,
ogni volta che porgiamo una mano,
alla vita, all’amata,
a chi ricambia il bene,
a chi non ci lesina affetto,
a chi distribuisce il suo intelletto,
senza spalmarlo sul proprio ego,
perché amare non è un dare per avere,
ma solo accettare che il tutto,
svolga i suoi passi,
incurante di ogni avversità.
Chi ama con lealtà,
non si rifugia nella povertà,
dei sentimenti, delle bugie,
della falsità del proprio io,
vive il tramonto come un’alba,
ambedue colorano il cielo,
ambedue colorano la tavolozza della vita,
ambedue si susseguono e si rincorrono,
nessuno è la fine e niuno l’inizio,
l’amore quando nasce,
vive e cresce,
e non muore mai.
Colora la nostra vita,
come un pittore pazzo,
non sceglie i colori,
li crea,
non conosce l’assenso,
lo conquista,
non pensa ma agisce,
non mostra ma dimostra,
perché nulla rinasce,
se mai muore,
quando è un sincero amore.
Lui non conosce il tempo,
lo spazio, ne altra unità di misura,
lui vive dei ricordi passati,
degli attimi vissuti,
dei momenti perduti,
a chiedersi perché amare,
è dare il meglio di se,
in ogni angolo della strada,
che non ha una meta, un fine,
quando quel tratto,
si sposa del vivere insieme,
il sentimento dell’eternità.

© Copyright 2016 Raffaele Spera. All rights reserved.

Sulle ali della libertà

donna20nuda

Voglio carezzare il tuo velluto,

con l’apice delle mie dita,

plasmare con il mio tatto,

il piacere di ogni tuo anfratto.

Soave il tuo gusto,

conturbante il tuo fremere,

ciò che si aspetta con desiderio,

si gode  con passione,

e mai per concessione,

 si vive e si ama condividendo,

ogni turbamento che la vita ci concede.

Ammirare il rosso di un tramonto,

ci porta al mattino di un giorno meno vuoto,

dove gli istanti sono sostituiti da momenti,

dove ogni sguardo ha parole,

che vogliono dire … amore.

Mi hai donato il tuo sorriso,

e ti ho amato in un momento,

mi sono perso nella tua anima,

prima di approdare su quest’isola lontana,

dove il mare carezza i nostri corpi,

liberi da ogni privazione,

danno spazio alla passione,

 di chi ha cercato in ogni momento,

di vivere la sua vita con pause di verità,

fatte da sentimenti senza voluttà.

Voglio declamare  con te,

i comandamenti del piacere.

Il desiderio non opprime …  guida,

un bacio non è mai audace,

la carezza non è un esigenza,

 ma una necessità,

lasciati andare non domandare,

vivi con me questi attimi di vita,

domani questa storia,

potrebbe essere già finita,

godere è un piacere,

quanto il vivere in armonia,

con la propria identità.

Tu sei la mia creta,

e dal nulla voglio creare con te,

la donna della mia verità.

Amare te è una mia esigenza,

viverti è l’assoluta certezza,

nulla può frenare quest’ amore,

 che vuole nascere e vivere ,

sulle ali della libertà.

© Copyright 2015 Raffaele Spera. All rights reserved.

Briciole di vita.

bisbigli

Fermo la mia vita, per un attimo,

giusto il tempo, di tirare,

le somme del mio vissuto,

fare l’analisi, di quanto ho dato,

e sperare di vedere,

cosa ho ricevuto …

L’amarezza mi assale,

la tristezza mi appaga,

la realtà scopre il vuoto,

che è dentro di me.

Un’ombra del passato,

un sogno non vissuto,

ne dimenticato, rivive in me.

Lotto contro l’impossibile verità,

di chi sa, che soccombere,

equivale a uccidere l’innocenza.

Guardo da lontano, la sera che sfuma,

e mi accorgo di quel sole,

che scompare nel reale.

Così realizzo, che ciò che nasce muore,

e poi rinasce in una nuova vita.

Tutto questo, dovrebbe,

liberare la mia incertezza,

invece, affonda la mai voglia di vita,

all’insegna dell’incomprensione,

dell’altrui ragione che si prevarica

dei diritti, senza meriti,

e parla d’amore, senza mai donare …

solo chiedere.

L’amore, troppo spesso, è come i sogni,

muore con l’alba, e risorge al tramonto.

Vorrei solo vivere,

e non per un giorno,

che non appagherebbe il dolore,

non mi darebbe la misura del calore,

di un amore mai vissuto, ne goduto,

che oggi la vita mi offre, senza costrizioni,

in cui abbandonare le mie vesti,

per vivere l’amore

come, l’anima di chi ama vuole,

in cambio solo, di briciole di vita.

© Copyright 2013 Raffaele Spera. All rights reserved.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: